Cartella di pagamento illegittima se manca la motivazione della pretesa

FacebookTwitterShare

È illegittima la cartella di pagamento emessa in seguito al controllo formale (art.36-ter DPR 600/73) che non specifica l’iter logico-giuridico posto a base della pretesa impositiva. E ciò anche se al contribuente era già stata inviata una precedente comunicazione di irregolarità. A confermarlo è la sentenza 22489/2015 della Cassazione depositata ieri.

Estratto di ruolo impugnabile quando non viene notificata la cartella di pagamento

FacebookTwitterShare

L’estratto di ruolo, ovvero l’estratto conto che viene rilasciato dallo sportello di Equitalia e dal quale è possibile prendere visione della situazione debitoria, può essere impugnato dinanzi al giudice tributario se la cartella di pagamento non è stata validamente notificata. E’ quanto statuito dalla Cassazione a Sezioni Unite con la sentenza n. 19704/2015 con la quale è stato risolto un vecchio contrasto di giurisprudenza. Secondo le SS.UU. un atto non correttamente notificato può essere impugnato unitamente all’atto successivo del quale il contribuente è venuto legittimamente a conoscenza.